“Non solo regali ai suoi amici dei centri sociali, ora anche al suo consigliere …”scandalo De Magistriis. Ecco chi lo inchioda.

La dichiarazione è una vera e propria bomba sul sindaco buonista di Napoli Luigi De Magistiis. Ad incastrarlo Simona Sapignoli, coordinatrice cittadina di Napoli della Lega.

“Dopo aver regalato decine di spazi pubblici ai suoi amici dei centri sociali in questi ultimi anni, che pare vi sia addirittura un consigliere comunale in quota alla maggioranza De Magistris che è in affitto, dal 2014, in uno stabile di proprietà di una partecipata del Comune di Napoli sito in zona Chiaia alla modica cifra di 400 euro al mese”.

Ed aggiunge: “al danno erariale di dimensioni immani degli spazi pubblici di cui nei prossimi anni di sicuro verremo a capo”, si aggiunge anche l’affitto a basso costo per un consigliere comunale di Luigi De Magistris.

“Chi conosce i costi dei fitti della zona sa che la cifra è quanto meno irrisoria e che questo palese conflitto di interesse, in barba ai tanti napoletani che stentano a pagare il proprio fitto di casa o ad arrivare a fine mese, basterebbe da solo a portare alle dimissioni del consigliere in questione”.

Simona Sapignoli ha poi affermato che la compagna del consigliere “vivrebbe anche lei nell’appartamento in questione e sembra che nel 2017 e nel 2018 abbia addirittura fatto parte del consiglio di amministrazione della fondazione partecipata dal Comune, proprietaria della casa, percependo ovviamente degli emolumenti.

Se così fosse sarebbe una vicenda eticamente vergognosa di cui il sindaco di Napoli deve assumersi le responsabilità politiche del caso”.

“Napoli ha bisogno di esempi positivi e non di questi atteggiamenti da sinistra elitaria e sprezzante dei cittadini che De Magistris ed i suoi incarnano appieno”, ha concluso la Sapignoli.

Tutti buoni e bravi con i migranti e con gli amici, tra le elite. E ai poveri italiani chi li pensa?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: corrieredellosport