Sbatte un 80enne contro il muro. Ennesima violenza di un migrante.

Il povero uomo è stato aggredito da un magrebino, che con violenza gli ha portato via il portafoglio.

Si è finto per un istante un conoscente. Ha fatto finta di nulla. Solo dopo pochi minuti, l’anziano era già al muro e senza più soldi.

Leggiamo Il Giornale:

Il tutto in un crescendo di violenza, che è durato una manciata di secondi. L’aggressione si è consumata, la scorsa settimana, in via Martiri, a Sanremo e a farne le spese è stato un uomo di circa 80 anni, rapinato da un magrebino che subito dopo è scappato via sullo scooter del compare, anch’egli nordafricano.

Nelle ore scorse gli agenti del locale commissariato sono riusciti a rintracciare i due malviventi, ma considerata la trascorsa fragranza del reato, per entrambi è scattata una denuncia all’autorità giudiziaria, anziché l’arresto.

In seguito a una perquisizione delegata dal pubblico ministero, nella loro abitazione la polizia ha sequestrato gli abiti indossati al momento della rapina.

Grazie alla descrizione dettagliata della vittima si è potuto procedere con giustizia. E i malviventi resteranno dietro lessare per un bel pò.

Fonte: ilgiornale

Foto: ecodibergamo