Street Artist prende in giro i politici. Le sue Opere fanno il boom di richieste.

Prezzi Piccoli e Successo Enorme. Così l’artista di strada riesce ad attirare l’apprezzamento di chi compra i suoi quadri.

Con l’era che stiamo vivendo della politica italiana, c’è chi prende la palla in balzo e ne crea opere d’arte.

E’ successo a Milano, dove Bansky, italiano artista che ridicolizza la politica, ha riscosso molto successo.

Leggiamo Il Giornale:

Il suo stand (subito dopo l’ingresso, a sinistra) è stato tra i più visitati e apprezzati. Fondamentalmente per due ragioni: l’estrema economicità delle opere (380 euro i quadri più grandi compresa la bella cornice, appena 20 euro le opere più piccole senza cornice) e l’originalità dei soggetti con cui il misterioso street artist milanese prende in giro i politici e non solo.

I suoi fotomontaggi sono originali e fanno sorridere. Da Salvini vestito da Hitler a Berlusconi tatuato; dalla Boschi e Meloni in versione top model; da trio Di Maio-Salvini-Raggi che si tiene per mano felice e «corrente» a Conte, Bersani, D’Alema, Renzi e Saviano desolatamente depressi.

Non mancano le prese per i fondelli internazionali: Merkel, Trump, Theresa May… Se poi vi sembra esagerato spendere 380 euro (o perfino 20 euro), potete sempre venire a Milano e mettervi alla caccia di uno dei tanti murales cartacei..

La sua icona nazista è Matteo Salvini. E la cosa che incuriosisce di più è che lui, l’autore, ancora nessuno lo ha visto in faccia.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale