“Lo ha fatto vincere la sinistra” la polemica shock sul vincitore di Sanremo. La foto bomba.

Il Festival di Sanremo si è concluso tra polemiche e discussioni.

Ad essere contestata, questa volta, è proprio la vittoria del cantante italo-egiziano con un brano che è stato definito “sanremese”.

La bufera è divampata soprattutto dopo la pubblicazione delle percentuali di voto per ogni cantante. Il regolamento prevedeva infatti che a determinare la classifica finale incidesse per il 50% il televoto, per il 30% il giudizio dei giornalisti accreditati e per il 20% la giuria d’onore.

I tre finalisti, quindi, si sono esibiti in ultimo con un nuovo codice per il televoto e alla fine, all’annuncio del vincitore, la Rai ha reso note le percentuali di voto di ogni giuria.

Mahmood, sorprendentemente, ha ricevuto appena il 14% da chi ha votato da casa. Il Volo il 39% e Ultimo il 47%. Le altre due giurie hanno assegnato rispettivamene il 63,7%, l’11,6% e il 24,7%. Così la classifica finale ha visto Mahmood al primo posto con il 38,9%, il cantante romano al secondo posto con il 35,6% e il Volo al terzo con il 25,5%.

Un tweet che racchiude perfettamente la polemica è quello di Mariagiovanna Maglie: “Un vincitore molto annunciato. Si chiama Maometto, la frasetta in arabo c’è, c’è anche il Ramadan e il narghilè, e il meticciato è assicurato. La canzone importa poco. Avete guardato le facce della giuria d’onore?”

Inutile dire che il dito sia stato puntato anche contro gli esperti che hanno contribuito alla vittoria dell’italo-egiziano e che sono dichiaratamente schierati a sinistra, come Ferzan Ozpetek, Serena Dandini, Beppe Severgnini, Camila Raznovic, Claudia Pandolfi, Joe Bastianich e Mauro Pagani.

E tu cosa ne pensi?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: corriere dello sport