Comune italiano sventola bandiera francese. Meloni distrugge sindaco Pd: “servo”. Scontro bomba.

La tensione tra Italia e Francia continua a suscitare clamore.

E lo dimostra l’ultimo intervento di Giorgia Meloni, che ha manifestato il proprio sdegno per Federico Borgna, il sindaco Pd di Cuneo.

La leader di Fratelli d’Italia ha disprezzato la volontà del sindaco di esporre il vessillo francese accanto a quello di Italia ed Europa sul balcone del municipio:

“A Cuneo il Sindaco Pd espone dal balcone del Comune la bandiera francese in “segno di amicizia” dopo la decisione della Francia di convocare l’ambasciatore francese a Roma. Quanto piace agli esponenti della sinistra comportarsi da servi”.

Come riportato da La Stampa, quello del primo cittadino di Cuneo è stato un “gesto di amicizia con i cugini francesi”. “I valori più profondi dell’Unione europea e della convivenza pacifica tra Stati non possono essere strumentalizzati per fini elettorali”.

Quindi, nonostante gli insulti del presidente Macron e gli sconfinamenti offensivi dei gendarmi transalpini, c’è ancora qualcuno nel Pd disposto a difendere i francesi senza sosta.

E Borgna si è giustificato così:

“Il nostro è un territorio che dal punto vista delle affinità culturali ed economiche ha radici comuni con la Francia. E sono radici profonde”. “Cuneo e Nizza sono gemellate da mezzo secolo. Il 14 luglio 2016 non c’era famiglia cuneese che non avesse conoscenti o parenti lungo la Promenade des Anglais. Il senso di appartenenza all’Unione europea va oltre le identità nazionale e locale”.

La tensione è sempre alle stelle e le probabilità che le cose si complichino è molto concreta.

Attendiamo ulteriori risvolti.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale