Cosa succede se un senegalese non ha il biglietto del treno? Facile, pesta il capotreno per difendersi.

Assurdo quanto succede. Ancora un capotreno pestato quasi a morte.

Succede a Novara. L’uomo, di origini senegalesi, non ha voluto regolarizzare la sua posizione.

Anzi, non ha pensato due volte a dare un pugno al capotreno che con cortesia gli aveva chiesto il biglietto.

Leggiamo Il Giornale:

Il nuovo atto di violenza su un mezzo pubblico si è verificato intorno alle 19 dello scorso martedì nella stazione di Novara. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, l’aggressore era sul treno insieme a due amici senza il titolo di viaggio.

Quando il controllore, accertata l’infrazione, ha invitato l’extracomunitario a regolarizzare la propria posizione, il 19enne è andato su tutte le furie e si è scagliato contro il dipendente delle ferrovie tirandogli un violento pugno sul naso.

La vittima ha subito allertato la Polizia ferroviaria di Novara che ha fermato il ragazzo appena il convoglio è arrivato in stazione. Per l’immigrato è, così, scattata la denuncia per percosse e interruzione di pubblico servizio.

Una storia già sentita altre volte. Nonostante tutto non si riesce ancora a limitare la violenza di questi migranti che non accettano di disciplinarsi per vivere nel nostro Paese.

Fonte: ilgiornale

Foto: secoloditalia