Vescovo furioso: “migranti buttano il cibo, chi soffre la fame mangia tutto”.

Il monsignor Ignazio Zambito rappresenta quella parte della Chiesa che non vuole arrendersi all’accoglienza smisurata e senza limiti.

Dopo aver assunto una drastica posizione rispetto alla possibilità di concedere la cittadinanaza agli stranieri con lo Ius Soli, ha dimostrato il suo dissenso anche rispetto a quanto generosamente viene concesso agli immigrati.

“Ho la sensazione che da noi i migranti siano trattati meglio dei poveri italiani. Eppure questi ospiti, in talune circostanze si mostrano arroganti e ingrati. Buttano il cibo offerto loro dai volontari perché secondo loro è mal cotto o non confacente al loro credo. O vogliono il wifi.

Non mi risulta che nelle loro terre avessero questi benefit. Chi scappa veramente dalla fame mangia di tutto. Io sono contrario ai menù particolari. Sono loro che devono adattarsi alle nostre consuetudini, anche alimentari”, ha tuonato Zambito.

E tu? Cosa ne pensi?

Foto credit: Onlinemagazine

Fonte: IlPopulista