La buona notizia. Grazie a Salvini, albanese scarcerato ma per effetto del decreto viene espulso all’istante.

Esulta Matteo Salvini. E questa volta ha di che festeggiare. Al di là dei processi, degli insulti e minacce. ecco che arrivano le buone notizie del buon lavoro svolto fino ad ora.

Uno dei primi casi di applicazione del dl Sicurezza da quando il decreto voluto fortemente dal ministro dell’Interno è diventato legge dello Stato, ha dato i suoi frutti.

Un albanese di 21 anni che aveva commesso reati a Bologna, infatti, grazie al dl Sicurezza è stato immediatamente espulso dal Belpaese.

l’inquilino del Viminale fa sapere: “Era entrato in Italia come turista nell’ottobre 2018. Condannato in primo grado a un anno e sei mesi di reclusione per tentato furto in abitazione, era anche colpito da decreto espulsione del prefetto di Bologna come persona socialmente pericolosa”.

Una volta scarcerato, il 21enne “è stato trattenuto nei locali degli uffici di polizia, ai sensi dell’art. 4 del decreto sicurezza, ed essendone certa la provenienza, poiché in possesso di passaporto, è stato possibile il rimpatrio immediato in Albania”.

IL Ministro degli Interni, Salvini, entusiasta, commenta: “Scarcerato dopo un furto ma espulso grazie al decreto sicurezza – dice – ottima notizia, che conferma la bontà del nostro provvedimento!”.

Questo dimostra che cambiare si può.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: controradio