Nuovissima accusa alla Ong. Crimine ancora più grave che potrebbe ribaltare tutto per sempre.

“Omissione di soccorso”.

Sarebbe questa l’ipotesi di reato che potrebbe essere incriminato alla Ong.

Se, infatti, dovesse essere denunciato il rischio di emergenza sanitaria, potrebbe scattare il sequestro dell’imbarcazione, in seguito ad un controllo sulla nave.

Epidemie, contagi e migranti bisognosi di cure urgenti potrebbero dare la svolta definitiva all’inchiesta e prenderebbe comunque una piega insolita.

Per il momento pare ci sia solo disagio sulla Sea Watch, nonostante inizi a trapelare la necessità di alcuni di disporre di cure mediche.

Il procuratore ha spiegato:

“Per ora dalla Sea Watch hanno chiesto assistenza psicologica che non comporta gli estremi per ipotizzare l’omissione di soccorso”.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero