Donna contesta Salvini con bandiera arcobaleno: “sei un assassino” ma la replica è clamorosa.

Il ministro dell’Interno arriva a Roma per consegnare al comune della Capitale un villino con box confiscati alla mafia e ora restituiti ai cittadini.

Una giornata vittoriosa macchiata dalla solitaria contestazione di una donna contro il leader della Lega.

Coperta da una bandiera arcobaleno urla: “assassino“.

E Salvini replica: “potete venire su, se volete” ma il siparietto si conclude lì e il ministro torna a visitare i locali del villino.

E così spiega:

“Questo è uno dei 295 beni confiscati e assegnati l’anno scorso in tutti i comuni del Lazio ai cittadini”. Grazie “alla collaborazione tra Municipio, Comune e Ministero dell’Interno, mi auguro che nei primi mesi di quest’anno venga assegnato a una cooperativa che si occupa di ragazzi disabili per il ‘Dopo di noi’. Al posto di un delinquente legato alla Camorra e all”ndrangheta, ci saranno 5 ragazzi che dopo aver perso, spero il più tardi possibile, i genitori possano vivere una vita quanto più tranquilla e normale, con degli spazi aperti anche ai ragazzi del quartiere per riportare socialità laddove c’era delinquenza”.

E senza fermarsi annuncia:

“Il mio prossimo obiettivo è Sabaudia, dove abbiamo sequestrato e confiscato di ogni . E quindi vedremo di restituire ai cittadini parecchie villette confiscate a Sabaudia”.

Cosa ne pensi? Sei soddisfatto dell’operato del ministro Salvini e del governo gialloverde?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale