L’appello shock del vescovo africano ai migranti: “non lasciate l’Africa”. Poi le colpe dell’UE. E’ una bomba.

L’appello del vescovo di Tshumbe in Congo ha lasciato tutti senza parole.

Abituati a quelli dei nostri cardinali e sacerdoti, quanto espresso dall’uomo di Chiesa africano ha suscitato non poche polemiche.

L’alto prelato ha denunciato l’impoverimento dell’Africa, privata dei suoi giovani e della forza lavoro, causata “dall’accoglienza indiscriminata dell’Europa nei confronti di tutti i migranti in cerca di lavoro”.

L’appello chiede ai migranti di non cercare una vita migliore in Occidente, ma di realizzare i loro sogni nel Continente africano.

Viene confermata così la teoria secondo la quale i migranti non fuggano tutti dalla guerra, ma che molti vengano in Europa per una vita economica migliore.

E il vescovo ha voluto incitare i propri giovani così:

“Guardatevi dagli inganni delle nuove forme di distruzione della cultura di vita, dei valori morali e spirituali”.

Per molti parafrasato così: “state attenti dalle lusinghe del lusso e del benessere”.

E tu cosa ne pensi?

Fonte: Ilpopulista

Foto credit: Ilpopulista