“Governo di fascisti e cogli**i…” Arrivano gli insulti per la storia dei migranti. Indovinate da chi?

Il signor Gino Strada ancora che parla di migranti. Non aveva detto che sarebbe andato via dall’Italia?

Gino Strada così li chiana: fascisti e coglio***. Ecco gli appellativi che arrivano per chi ci governa. I riflettori sempre sui migranti.

Leggiamo Il Giornale:

Gino Strada torna ad attaccare il governo. Il fondatore di Emergency commenta l’emergenza immigrazione delle ultime ore con un anufragio nel Mediterraneo e il salvataggio da parte della Libia di 100 migranti su un barcone in avaria:

“Gli esseri umani non sono sacchi di patate, che vengono dirottati, tu ne prendi 10, io 15. Ma dico siamo impazziti? Questo è un mondo di barbari. Qui stiamo tornando con le stesse logiche di tempi che speravamo non dovessero più ripresentarsi.

Questa idea di un europa che si chiude con muri è un’idea che ha un nome molto chiaro: l’idea della fortezza europa è un’idea hitleriana”, ha affermato ai microfoni di Radio Capital a “Circo Massimo”.

In realtà la persona a cui Strada invia il messaggio è proprio il vicepremier Matteo Salvini. La critica è anche perché indossa tutte le divisi possibili e non quella dei carcerati.

Cosa dite, cari lettori, Salvini accetterà la sfida?

Fonte: ilgiornale

Foto: huffpost