Urlano “via la scorta a Saviano”. Poi arriva Fazio e attacca duramente Salvini: “molto grave”.

Fabio Fazio entra a gamba tesa nella polemica che ha visto coinvolto Salvini e qualcuno tra la folla.

Durante la sua visita in Campania, tra la tanta gente cìera ance chi chiedeva la rimozione della scorta allo scrittore Roberto Saviano.

Il ministro degli Interni ha subito spento sul posto la polemica rispondendo “no, lunga vita a Saviano”. Ma la sua risposta a quanto pare non bastata a spegnere il caso.

E così Fazio, aprendo la puntata di Che tempo che fa, ha voluto mandare un messaggio proprio a Saviano mandando in onda proprio la clip in cui si sentono quelle urla contro l’autore di Gomorra.

Fazio ha poi accompagnato il lancio del video con alcune parole: “‘Elimina Saviano, togli la scorta a Saviano’. Sono frasi terribili, rivolte contro una persona sotto scorta da tanti anni, che lo Stato protegge perchè possa esprimere il suo pensiero”.

Poi Fazio ha aggiunto: “Quelle sono frasi molto pericolose. Tutto il nostro affetto e la nostra solidarietà al nostro amico Roberto Saviano”.

Ma di certo non poteva chiude questo momento senza l’affondo al ministro degli interni, Salvini. E così incalza: “A Saviano sono state rivolte frasi terribili, e il fatto che sia accaduto alla presenza del ministro dell’Interno lo rende ancora più grave”.

Ma la musica è sempre la stessa?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: nanopress