La Pazzia dell’Immigrato. Non vogliono dargli la Sigaretta. Ecco come massacra questa Famiglia!

È bastato un “no” per scatenare tutta la sua furia.
Gli negano una sigaretta e lui risponde aggredendoli con follia.

Questo è quanto accaduto a Roma, in un bar all’Aurelio.
Una famiglia voleva passare una tranquilla serata ma ha dovuto fare i conti con la follia di questo migrante.

A scatenare la sua furia il diniego della mamma a concedergli una sigaretta.
Infatti su Il Messaggero leggiamo che:

L’aggressore è un tunisino di 22 anni, A.A., con precedenti di polizia e già sottoposto all’obbligo di firma. A scatenare la furia dello straniero una sigaretta non data che aveva chiesto alla mamma del ragazzino.
Al rifiuto della donna, il tunisino ha iniziato a insultarla: il marito ha cercato quindi di allontanare lo straniero che l’ha prima aggredito verbalmente e poi l’ha colpito sul volto facendolo cadere a terra.

Prima di fuggire, l’uomo ha afferrato uno sgabello scaraventandolo contro la coppia e colpendo al dorso il figlio minore. Mentre gli agenti della polizia del commissariato Primavalle e Monte Mario, stavano ascoltando alcuni testimoni, lo straniero, che nel frattempo aveva cambiato la maglietta indossando una camicia a fiori, ha provato a darsi alla fuga ma è stato raggiunto.

Negli uffici del commissariato Ponte Milvio, ha continuato a dare in escandescenze minacciando e colpendo gli agenti con calci e pugni.

Il giovane è stato così arrestato.
Mentre anche alcuni degli agenti di Polizia son dovuti andare in ospedale.

Cosa ne pensate di casi del genere?
Diteci la vostra!
Grazie.

Foto Credit: isnews