Fornero sfida Salvini “bugie sulla mia riforma, ora faccio la contadina…” rivelazioni shock sul governo.

“Se la mia legge è stata cancellata? Non è vero. È una bugia di Salvini, una delle tante.”

L’ex ministro del Lavoro del governo Monti esordisce così durante un’intervista al programma di Radio 2 “un giorno da pecora”.

Elsa Fornero si scaglia contro il vicepremier della Lega e contro il governo gialloverde, nato dalla collaborazione con il vicepremier pentastellato.

Il decreto su quota 100 è l’oggetto della discussione della Fornero, la quale smentisce categoricamente la la sua legge sia stata cancellata, come Salvini sostiene a voce alta.

“Bisogna accettare l’idea che qualcuno voglia andare in pensione prima. Ma era il caso di montare una campagna di risentimento per arrivare a questo risultato? Forse ci si poteva arrivare senza fare tutta questa cagnara”, tuona l’ex ministro.

Ma dopo la difesa, l’economista sferra il suo attacco: “Cosa vuole fare un politico? Prendere voti o fare qualcosa per il Paese?”

Una domanda retorica piuttosto pungente, dopo la quale insiste: la quota 100 è “uno slogan. La gente non ne può più degli slogan. Gli elettori di oggi e di domani che hanno dei figli cominciano a farsi qualche domanda: aiuterà i ragazzi? Li aiuterà davvero? Io credo proprio di no”.

Definendo il leader del Carroccio “impossibile” passa a parlare di lei e della sua passione dopo la politica: l’agricoltura.

“Leggo, studio, dialogo. E quando posso vado in campagna, dove ho un orto, che purtroppo mi viene un po’ danneggiato dalle lumache perché non uso il diserbante. Cosa pianto nel mio campo? Ora spinaci e rape, ne faccio cinque o sei a settimana, e le mangio tutte io. Poi d’estate mi crescono i pomodori e le patate”.

Cosa ne pensi?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale