Stangata Autostrade. Tutte le novità e rincari che ci aspettano a breve.

I ticket autostradali avranno un aumento di circa il 15%. Una vera batosta per gli automobilisti.

Riguarderà tutto il Nord, il rincaro del 15% previsto per tutte le autostrade. Fatto strano perché il ministro dei Trasporti aveva parlato di congelamento dei ticket.

Qualcosa però non era stato previsto e cioè che solo il 90% degli automobilisti avrebbero potuto usufruire del blocco aumenti.

Leggiamo i dettagli su Il Giornale:

Per un semplice motivo, in molte autostrade l’aumento non è stato affatto congelato. In effetti il grillino titolare dei Trasporti ha spiegato che il blocco dei rincari vale solo per il 90% della rete e solo per sei mesi, dopo i quali – a meno di un cambio in corsa degli accordi con i concessionari – il rialzo scatterà.

In realtà gli aumenti riguardano 854 km di autostrade, pari al 15%, non al 10%. Non solo, le autostrade escluse dal congelamento della tariffa non sono distribuite equamente sulla rete nazionale, ma concentrate quasi tutte in Lombardia, Piemonte e Liguria, tre regioni i cui automobilisti sono dunque penalizzati rispetto agli altri.

«Il ministro del partito della trasparenza, annunciando il blocco (per 6 mesi) degli aumenti tariffari, non ha però reso noto i concessionari ai quali è stato invece concesso l’aumento del pedaggio. Tali aumenti, a sorpresa, sono diventati noti agli automobilisti solo al casello» spiega Dario Balotta, presidente di Onlit (Osservatorio nazionale liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti).

Fonte: ilgiornale

Foto: autoblog