Salvini diserterà Sanremo. Arriva l’avviso a Baglioni: ecco cosa non deve assolutamente fare.

La polemica di Sanremo continua.

Salvini ha deciso di rompere il silenzio sulle critiche mosse da Claudio Baglioni e ha spiegato così la sua posizione:

“A me piace Baglioni. Mio figlio mi dice che ascolto musica vecchia: Battisti, De Andrè, Vasco e Baglioni. Mi piace quando cantano, poi ogni cantante ha diritto di pensarla come vuole. Ma siccome è pagato dai cittadini italiani, da una rete pubblica per una iniziativa pubblica se evita di usare il microfono e il palco di Sanremo per fare comizi gli italiani gliene saranno grati”.

Ma fa discutere soprattutto l’annuncio della sua assenza a Sanremo. Il gesto non passerà senz’altro inosservato.

A gettare benzina sul fuoco ci hanno pensato anche i New Trolls, il cui brano è stato escluso dalla competizione:

“Scartati senza neanche una parola da parte di Baglioni. Ho portato il brano ‘Porte aperte’ alla commissione selezionatrice a Roma, lo hanno ascoltato e commentato positivamente, hanno detto che entro settembre-ottobre avrebbero fatto sapere. Nessuno ha chiamato, mai, ne ci è stato spiegato il perchè dell’esclusione.Solo quando sono stati resi noti i nomi dei partecipanti a questa edizione di Sanremo abbiamo capito di non essere stati selezionati.

Non mi sembra corretto, mi aspettavo che Baglioni ci chiamasse o almeno ci facesse chiamare. Io ho sempre rispetto verso i colleghi e ritengo che sarebbe doveroso averlo per tutti”.

Di cosa parla la canzone? Delle paure degli italiani… che devono fare i conti con “occhi sconosciuti”.

Le parole del testo non sono state di suo gradimento?

A voi la parola.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale