Lui protegge migranti ed Ong. Il web si scatena. Preso d’assalto il vip. Ecco come lo riduce.

In occasione della conferenza stampa di presentazione della sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo, Claudio Baglioni fa un’uscita del tutto inaspettata.

E per questo ora è nell’occhio del ciclone. La sua pagina Facebook è presa di mira da centinaia di utenti che lo criticano per la sua dichiarazione in materia di immigrazione.

Dei giornalisti gli hanno chiesto un parere sulla vicenda della Sea Watch e della Sea Eye, e ilcantante nonché direttore artistico della kermesse ha risposto: “Se non fosse drammatica la situazione di oggi, ci sarebbe da ridere.

Ci sono milioni di persone in movimento, non si può pensare di risolvere il problema evitando lo sbarco di cinquanta persone: siamo un po’ alla farsa”.

E poi: “Credo che le misure prese dall’attuale governo, come da quelli precedenti, non siano assolutamente all’altezza della situazione. Ormai è un grave problema, dobbiamo tutti metterci nella condizione di risolverlo”.

Parole che hanno scatenato la furia del mondo social e non solo. Primo fra tutti arriva la replica del ministro dell’Interno Matteo Salvini e l’irritazione di Teresa De Santis, direttrice di Rai Uno.

E poi dal web, di critiche chi più ne ha più ne mette: dal “traditore dell’Italia” all'”ipocrita che difende l’Islam“, passando per “comunista col Rolex” e “zecca”.

Poi, si legge anche: “Volevo venire al tuo concerto a Genova e portare mia mamma per farle un regalo. Mi risparmio 100 euro così impari ad attaccare Salvini. P.S. portateli a casa tua a Lampedusa… nella villa abusiva”.

Ed ancora: “Tutti sinistroidi, sarà un Sanremo…congresso PD…già passata la voglia di guardarlo“, “Continua a cantare ed evita di parlare di politica o perderai un sacco di fan…“, “Quant’è il tuo compenso per tutta questa buffonata? Perché non apri le porte della tua villa a Lampedusa per i clandestini? Il solito radical chic…“.

Bella gatta da pelare per il presentatore!

Fonte: Il Giornale

Foto credit: repubblica