Migranti: Merkel interviene a nome dell’Ue ma Salvini non cambia idea. ” Porti italiani Chiusi.”

Ancora una volta l’Ue interviene contro l’Italia per favorire lo sbarco dei migranti. Il vicepremier Matteo Salvini una furia.

Tentativo della Merkel fallito. La cancelliera tedesca, infatti, ha provato a metterci la faccia a nome dell’Ue per risolvere la questione migranti. dall’Italia però l’ennesimo e secco no.

Leggiamo cosa riporta Il Giornale:

Così, in queste ore, Berlino prova a farsi sentire. Con mezze soluzioni e con il pressing all’Italia (e all’Europa). Serve “una soluzione durevole, europea, solidale. E non ogni volta un nuovo negoziato per ogni nuova nave con profughi a bordo quando si avvicina ad un porto del Mediterraneo”, ha detto Steffen Seibert, portavoce del governo tedesco.

Ancora una volta la Germania tira in ballo una soluzione europea. Intanto da Berlino, stando a quanto scrive il The Post internazionale che ha sentito fonti maltesi, continua un pressing “nascosto” nei confronti dell’Italia.

“La decisione di accogliere donne e bambini a bordo della Sea Watch in Italia – si legge – non è frutto della generosità del governo italiano, ma anzi, deriva da un ricatto della Germania e dalle pressioni Ue”.

E mentre si decide la ripartizione dei migranti sulla Ong tedesca, Matteo Salvini interviene senza mezzi termini: “Aspettiamo risposte da Germania, Olanda e Malta. Possono farmi tutti gli appelli che vogliono, ma io non cambio idea, che si parli di 1 o di 15 o di 150 o di 1500”.

Fonte: ilgiornale

Foto: liberoquotidiano