Boldrini si vergogna della Polizia? Lo schiaffo agli agenti dell’ex presidenta è una bomba assurda.

“La Boldrini fa nascondere i poliziotti”.

Un’accusa bella forte era stata lanciata da Giuseppe Brugnano ai danni dell’allora presidente della Camera e le polemiche giratevi intorno furono davvero molte e roventi.

La Boldrini si vergogna della polizia?

Questa fu una delle prime deduzioni dopo le dichiarazioni del poliziotto e segretario regionale del sindacato Coisp in Calabria, circa un evento al quale Boldrini chiese ai poliziotti di presentarsi senza divisa.

Poco dopo Brugnano ne subì le conseguenze con una sanzione per comportamento scorretto in servizio, ma dopo un mese circa fu sollevato dalle responsabilità contestate.

“Era all’aeroporto di Lamezia Terme insieme a un altro agente. Notato dalla collega impegnata nel servizio di scorta alla Boldrini le ho chiesto quanto fossero vere le notizie circolate qualche giorno prima a L’Aquila sull’antipatia dell’onorevole verso gli operatori in divisa. Mi è venuto naturale chiederlo, considerato che al mio arrivo avevo visto, tra l’altro quasi nascosti, solo due poliziotti e due carabinieri in uniforme: una situazione quantomeno anomala, no? La mia collega mi ha risposto che effettivamente l’onorevole non ama un gran numero di colleghi in divisa, non perché ce l’avesse con le forze dell’ordine, ma per ragioni etiche, per evitare contestazioni in merito a sprechi e abusi della scorta”.

Questo l’aneddoto raccontato da Brugnano, riportato allora da un agente all’ispettorato dalla Polizia presso la Camera dei deputati.

Ma, più importante fu la conferma della sua versione da parte degli agenti impegnati in quell’evento: erano stati allontanati e costretti a chiudersi nelle auto per non farsi vedere.

Foto credit: QuiCosenza

Fonte: Libero