Marocchino tenta lo stupro: 16enne lo prende a coltellate. Finisce molto male per l’africano.

A Castelnuovo Scalo, in provincia di Siena, è stato trovato morto un marocchino in un appartamento.

Il 63enne è stato accoltellato diverse volte alla schiena ed era in una delle case date in dotazione agli operai della fornace dove aveva lavorato per anni, e ci viveva sebbene non fosse più un dipendente.

L’uomo è stato trovato nudo e le ferite da coltello erano presenti sia sul volto che sul busto. Per lui, nonostante l’intervento del 118 non c’è stato nulla da fare.

In città tutti lo chiamavano Abramo e continuava a fare il guardiano nella fabbrica dei laterizi.

Il Nucleo Investigativo e la Compagnia dei Carabinieri di Siena stanno effettuando le prime indagini e pare che nell’omicidio sia coinvolta una ragazza di 16 anni che abita nello stabile della vittima.

Sarebbe stata lei stessa a confessare il delitto dopo le domande dei Carabinieri che avevano notato alcune contraddizioni nella sua versione dei fatti.

La 16enne ha rivelato, però, di essere stata aggredita dall’uomo che avrebbe provato a stuprarla.

Nei suoi confronti è stato emesso un fermo e attualmente risulta indagata per “omicidio”.

Attendiamo ulteriori risvolti.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale