Il Papa lancia la sua campagna politica: “Più Europa e più Immigrati.”

Ed è proprio Papa Bergoglio a lanciare la sfida contro il governo e soprattutto contro il vicepremier Matteo Salvini.

A pochissime ore dalla rivolta dei buonisti di sinistra, ecco che mancava all’appello il Papa Francesco, che lancia il suo manifesto politico.

Leggiamo i dettagli su Il Giornale:

Se a lanciare una sorta di piattaforma programmatica, poi, è padre Antonio Spadaro, che alcuni identificano con lo “spin doctor” di Bergoglio, allora la questione comincia a perdere le fattezze tipiche di una mera voce di corridoio. Il teologo ha scelto la “Civiltà cattolica”, la storica rivista della Compagnia di Gesù che dirige, per condividere una serie parole d’ordine.

La Verità, all’interno dell’edizione odierna, parla di “manifesto” del “partito del papa”. E in effetti, quanto scritto da Spadaro assomiglia in tutto e per tutto a un’elencazione d’ idee guida

Il titolo, poi, è più che esplicativo: per Spadaro è necessario “tornare a essere popolari”, che è la medesima tesi promossa da chi ritiene che nel quadro partitico del Belpaese esista uno spazio per una formazione centristamovimentista e anti-sovranista.

Le idee sono chiare e vanno a contrastare la politica sovranista del centrodestra che si sta facendo spazio negli ultimi mesi.

I riflettori sono stati aperti sulla questione migranti, che secondo i “religiosi” dovrebbero avere le porte a perte e gli aiuti necessari per contrastare la situazione disagiata da cui arrivano.

Fonte: ilgiornale

Foto: agensir