Migrante crea il panico su un treno. Gioca con la pistola e la mostra all’amico. Terrore tra i passeggeri.

Qualcuno penserebbe che siamo a Carnevale. In realtà è solo il secondo giorno dell’anno. E qualcuno già pensa a scherzi di pessimo gusto.

Come quello accaduto sui vagoni di un treno della linea Brescia-Cremona. La vicenda vede protagonista l’ennesimo migrante. Cambia l’anno, non cambia la storia né i personaggi.

Alcuni viaggiatori si sono accorti che un uomo, un senegalese, stava maneggia nervosamente una pistola e, come se nulla fosse, la mostrava a un amico seduto accanto a lui.

Immediatamente nella carrozza è divampato il panico. Temendo un possibile atto di violenza da parte dello straniero, i passeggeri hanno avvisato il capotreno che, sua volta, ha allertato i carabinieri in merito alla situazione di potenziale pericolo.

A San Zeno sono saliti a bordo del treno i carabinieri che, dopo aver individuato il sospetto, lo hanno fermato.

Nel corso dell’operazione di identificazione, i militari hanno scoperto che la pistola era, in realtà, una scacciacani alla quale, sembrerebbe, era stata tolto il tappino rosso.

Il senegalese che teneva in mano in modo irresponsabile la presunta arma, già noto alle forze dell’ordine, e’ stato denunciato per interruzione di pubblico servizio.

Riportata la calma, il treno ha proseguito il viaggio con un inevitabilmente, forte ritardo. Ma di certo situazioni del genere non dovrebbero capitare più.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: notizie.tiscali