La vincita di Salvini. Straniera falsa invalida smascherata dal dl sicurezza. E chiedeva anche l’elemosina.

La protaganosta dell’assurda vicenda che, fortunatamente ha avuto un epilogo migliore è una donna bosniaca 51enne in possesso di un permesso.

Pizzicata in zona Duomo dagli agenti della Polizia locale di Milano. Aveva raccolto 31 euro di elemosina in un’ora.

“Merito” delle sue indiscutibili doti di attrice, visto che lo stato di semi-infermità mostrato ai passanti, con tanto di schiena inarcata e stampelle, era finto.

La donna, di soggiorno francese, è salita sul furgone dei vigili da cui è scesa per fumarsi una sigaretta. Il tutto senza stampelle.

Ma grazie a Salvini c’è la svolta. Infatti, gli agenti del comando di Zona 1 della Polizia locale hanno denunciato la finta invalida applicando per la prima volta una modifica introdotta dal decreto sicurezza.

Ovvero l’applicazione dell’articolo 669/bis del Codice penale che punisce chi chiede l’elemosina simulando deformità e malattie, come nel caso della 51enne est-europea.

Dopo una seconda denuncia per lo stesso reato, avvenuta 72 ore dopo la prima, la donna non si è più vista in zona. Non è da escludere che sia tornata a mendicare in Francia. Falsamente.

Una bella vittoria per Salvini e per l’Italia intera.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: milano.corriere