Migrante prende a pugni e calci i negozianti. Ma fa molto peggio. Raptus di follia? C’è di più.

Attimi di folllia hanno movimentato un noto bar del centro storico di Cuneo, preso d’assalto da un migrante.

Alcuni clienti, mentre erano intenti a far colazione, sono stati improvvisamente disturbati da un quarantenne nordafricano, il quale ha iniziato senza alcun motivo apparente a prendere a pugni e calci la vetrata del bar, frantumandola.

Inseguito dal personale del bar e da alcuni avventori dello stesso lo straniero si è poi diretto verso una gioielleria posta nelle vicinanze, riservando lo stesso trattamento avuto nei confronti del primo locale.

Il vetro antisfondamento della gioielleria ha però resistito alla violenza dei colpi dell’uomo, il quale è riuscito ugualmente a far cadere tutte le vetrinette interne.

A questo punto sono intervenuti i carabinieri, il cui intervento era stato richiesto dagli stessi uomini che si erano messi sulle tracce del nordafricano.

Gli agenti hanno impiegato molto tempo a calmare il 40enne. Messo a bordo di un’ambulanza, lo hanno condotto presso l’ospedale di Cuneo, dove l’uomo si trova attualmente ricoverato nel reparto di psichiatria.

Raptus di follia o messa in scena? Comunque sia, gli italiani devono poter star tranquilli nel loro paese. Anche per una semplice colazione.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: laprovinciadicomo