L’ultima provocazione shock delle BR sul web. Ecco come hanno ridotto Salvini. Ma poi succede qualcosa di strano.

E’ proprio il caso di chiederselo: ma c’è un limite al peggio? Dove finisce la vergogna, l’insulto e la minaccia?

Se mai ci fosse una fine, questa è stata largamente superata. A dimostrarlo quanto accaduto poche ore fa sui social.

Matteo Salvini imbavagliato sotto la stella a cinque punte del Brigate Rosse trasformata in cometa.

È l’ultima provocazione choc di Andrea Villa, noto come il Bansky torinese, apparsa sulla bacheca Facebook dell’artsta, solito tappezzare la città di finti manifesti politici che “mettono alla berlina” partiti, movimenti ed esponenti politici.

A denunciare il fatto il capogruppo della Lega in consiglio comunale Fabrizio Ricca: Bella vergogna! Senza parole. C’è un limite al cattivo gusto e questo limite è stato superato”.

Il post è stato immediatamente segnalato da centinaia di militanti leghisti attivi sul social, che sono così riusciti a ottenerne la rimozione da Fb.

Come il capogruppo del Carroccio Ricca che ringrazia il suo elettorato per il sostegno ricevuto: “Grazie alle vostre segnalazioni Facebook ha rimosso il post vergognoso contro il Capitano. Grande lavoro di squadra! Avanti tutta” #Vince la squadra”.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: facebook