Guai gravissimi per Macron. Smascherato dal suo fedelissimo. Bomba su quel viaggio strano.

Macron finisce ancora nei guai, in guai gravssimi, grazie ad Alexandre Benalla, l’ex uomo di fiducia e guardia del corpo del presidente francese.

La vicenda diventa complicata e si intreccia con intrighi. Lunedì la stampa francese ha rivelato la presenza di Benalla in Ciad, a dicembre, dove prima di Natale si è recato lo stesso Macron.

Secondo Le Monde, a N’Djamena Benalla ha incontrato Oumar Deby, fratello del presidente ciadiano Idriss Deby e direttore generale delle riserve strategiche del Paese: era accompagnato da “sei persone, era su un aereo privato, ha pagato con carte di credito le notti nell’Hilton locale”.

L’ex guardia del corpo del presidente francese è di nuovo sotto la luce dei riflettori per un viaggio in Ciad a dicembre. Paese dove si è recato in visita anche Macron poco prima di Natale. Una coincidenza che non poteva non essere notata dai media francesi e che adesso crea imbarazzo all’Eliseo.

Ora arrivano le prime dichiarazioni dell’Eliseo, secondo il Benalla aveva informato Parigi del suo viaggio in Ciad. La presidenza francese ha però affermato che la comunicazione è arrivata solo “la settimana scorsa”.

Secondo quanto rivela il quotidiano francese, l’ex guardia del corpo di Macron era accompagnato da “sei persone, era su un aereo privato, ha pagato con carte di credito le notti nell’Hilton locale”.

Macron, andato a sua volta in Ciad il 22 dicembre, ha incontrato il presidente Idriss Deby e ha parlato di Benalla, affermando che “questa persona non era in alcun modo un intermediario ufficiale o non ufficiale della presidenza”.

Ma la precisazione dell’Eliseo lascia alcuni sospetti. La presidenza francese ha dichiarato che Benalla “non ha informato l’Eliseo su suoi movimenti prima di realizzarli, ma solo di recente la scorsa settimana”.

Il sospetto resta: quanta gente c’era nel paese africano? E quale ruolo aveva Benalla? Macron ce la dice lunga anche questa volta?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: ilgiornale