Salvini dice no allo sbarco. E Gino Strada lo insulta: “è un volgare”. Cosa è arrivato a dire.

Matteo Salvini dice no allo sbarco dei 300 migranti a bordo di Open Arms nel Mediterraneo. E di certo non poteva mancare l’affondo di Gino Strada

Il torna fondatore di Emergency sul ministro usa parole offensive e passa agli insulti gratuiti, come aveva fatto in passato.

Ecco cosa hadichiarato: “Salvini chiude i porti per la nave Open Arms carica di migranti? In linea con tutte le dichiarazioni precedenti del ministro, la solita volgarità, assenza di umanità, il solito bullismo nell’affrontare quelle che sono tragedie per altre persone”.

Il fondatore della ong non digerisce il secco rifiuto del vicepremier ad aprire i porti italiani a Open Arms. La ong spagnola ha già ricevuto anche il “no” di Malta che però ha prestato soccorso ad un neonato che si trovava a bordo.

Strada infine chiede che vengano aperti i porti e non risparmia l’ennesima stoccata al leader del Carroccio: “Spero che reagiscano in molti, che comincino a farsi sentire.

Io, personalmente, non ne posso più di leggere giornali su Salvini con chi canta o con chi va a letto – prosegue – Piuttosto si dedicassero di più a recuperare i 49 milioni della Lega e destinarli ai migranti”.

Cosa rispondere?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: fanpage