Bomba, Juncker accusato di molestie sessuali. La ministra inglese lo vuole subito fuori. Dettagli shock.

Molestie nei confronti delle donne. Questa è l’accusa rivolta a Jean-Claude Juncker da parte di Amber Rudd, il ministro del Lavoro del governo inglese che, intanto, combatte per la Brexit.

In occasione del Consiglio europeo della scorsa settimana, secondo il politico britannico, il presidente della Commissione avrebbe dimostrato di essere una “persona mostruosa”.

Come? “Giocando con i capelli di una donna presente al summit.

Ma per la Rudd ci sarebbe un altro episodio nel quale l’ex primo ministro sarebbe coinvolto spiacevolmente, cioè il battibecco tra quest’ultimo e Theresa May.

Una condotta definita “umiliante” e “abominevole”.

Per tale ragione, la ministra britannica ha accusato Juncker di trattare “in maniera orribile le donne, meriterebbe di essere processato per molestie”.

Molto agguerrita ha detto:

“Quando ho visto Juncker giocare con i capelli di una donna e aggredire verbalmente Theresa May ho subito provato un forte disgusto per lui. Se tali atteggiamenti orribili verso le donne si fossero verificati nel parlamento britannico sarebbe stata immediatamente formulata un’incriminazione per molestie a carico del responsabile di questi ultimi”.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero