I sondaggi certificano la fine di Macron, il sorpasso di Le Pen. E intanto questo italiano…

Tempi duri per Emmanuel Macron, il presidente francese. Il suo indice di gradimento è ai minimi storici mentre la rivale per antonomasia, Marine Le Pen, lo sorpassa.

Questo nuovo sondaggio si aggiunge alle proteste che imperversano in Francia e alle controversie politiche interne al partito. Insomma, grande trambusto per il leader transalpino.

Nel frattempo, Marine Le Pen vede crescere i propri consensi in vista delle prossime elezioni europee. Asso nella manica un giovane italo – francese, Jordan Bardella.

Che per Emmanuel Macron la fine politica sia imminente lo dimostrano diverse circostanze: la protesta dei gilet gialli, i fedelissimi che lo scaricano, le voci sulle possibili dimissioni. Ma anche i sondaggi.

E l’ultimo è davvero clamoroso. Stando a una rivelazione di Odoxa, pubblicata sui media francesi e ripresa da affaritaliani.it, soltanto il 27% dei transalpini intervistati lo considera un buon presidente. Cifre miserrime, ancor più basse rispetto al 22% di consensi che intercettava a novembre.

Si tratta dell’indice di approvazione più basso da che Macron si è insediato all’Eliseo, a maggio del 2017. La caduta è inarrestabile. Oggi, il 74% del campione lo considera “il presidente dei ricchi” e solo il 33% lo considera “una persona competente” (quest’ultimo dato in crollo del 16%).

Di pari passo, cresce sempre più il consenso di Marine Le Pen, salita di 6 punti in un solo mese e finita davanti a Macron con il 29% dell’approvazione.

Macron pare proprio destinato a fare la fine dei leader degli altri partiti di sinistra in Europa. Si prospetta una nuova aria, con buona pace dei radical chic.

Fonte: Libero

Fonte foto: Blasting News