Conte non perde la speranza. A Bruxelles la sua chiamata per placare gli animi contro l’Italia.

Il premier spera in un risultato migliore e nella buona sorte. L’Italia, spera Conte, avrà ottimi risultati da Bruxelles.

La Commissione Ue sta valutando la situazione sulla manovra italiana. Dopo gli ultimi sforzi fatti dal governo per migliorare il programma ed evitare l’infrazione, oggi si aspetta un risultato migliore.

Leggiamo Il Giornale:

Ieri il premier italiano ha inviato alla Commissione Ue il nuovo testo della manovra che fa scendere le previsioni del debito dal 2,4% al 2,04% del pil. Indiscrezioni parlano di ulteriori sacrifici richiesti e tagli per altri 3 miliardi di euro.

Ma anche di una decisione che slitta a gennaio. Così questa mattina il presidente del Consiglio ha telefonato il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis. E in giornata dovrebbe chiamare anche il commissario agli Affari economici anche con l’altro commissario europeo Pierre Moscovici.

Conte – racconta il Corriere – si sarebbe detto “fiducioso sul risultato”. 

Insomma, mai perdere la speranza. Ora però tocca aspettare e sperare nel verdetto finale, che arriverà nella giornata di domani quando la commissione Ue si riunirà a Bruxelles per pesare la situazione del governo italiano.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilfattoquotidiano