Rivoluzione Salvini coi terremotati: “la differenza tra me e i governi Pd”. Nessuno prima di lui.

I terremotati del Centro Italia sono sempre stati al centro dei discorsi di Matteo Salvini.

Ebbene, anche ora che la sua non è più solo contestazione ai governi di sinistra, il leader del Carroccio ha rivolto la sua attenzione a quegli italiani che qualche hanno fa sono stati messi in ginocchio dal terremoto.

Così in una lettera ha scritto: “Non ho smesso di pensare alle vostre terre meravigliose”.

E, rivolgendosi in particolare ai lettori del Corriere dell’Umbria, dice:

“Dopo la campagna elettorale non ho smesso di girare le città e le piazze. E non ho smesso di pensare alle vostre terre meravigliose”.

Dopodichè sottolinea la differenza con i governi di sinistra nella scelta del professor Piero Farabollini come commissario straordinario per la ricostruzione, rispetto ai politici scelti da loro.

Il ministro degli Interni sottolinea l’importanza della difesa di Made in Italy, parlando anche di sicurezza, investimenti sui giovani e manovra.

Il leader del Carroccio dice di essere dalla parte degli italiani.

Per te è vero?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero