Discorso da applausi. Mario Draghi orgoglio italiano: “Ecco come abbiamo tolto potere alla Merkel”.

Sembrerebbe quasi un discorso da standing ovation, quello fattatto da Mario Draghi che si dice “orgoglioso di essere italiano“.

Il presidente della Banca centrale europea, in occasione del conferimento di un PhD honoris causa da parte del Sant’Anna di Pisa risponde all’intervento “molto bello” di un rappresentante degli studenti, sulle sfide e le difficoltà e il senso di smarrimento nella crisi.

Ecco le sue dichiarazioni: “Quello che posso dire è di avere coraggio, perché senza il coraggio non si va da nessuna parte”.

Dal varo del sistema monetario europeo la lira fu svalutata sette volte, eppure la crescita della produttività fu inferiore a quella dell’euro a 12, la crescita del prodotto pressappoco la stessa, il tasso di occupazione ristagnò.

Allo stesso tempo l’inflazione toccò cumulativamente il 223% contro il 126% dell’area euro a 12″. E poi lo stocco finale.

L’elogio della moneta unica che “ha permesso a diversi paesi di recuperare sovranità monetaria rispetto allo Sme: allora le decisioni di politica monetaria erano prese dalla Germania, mentre “oggi sono condivise da tutti i paesi”.

Che ve ne pare?

Fonte: Libero

Foto credit: startmag