Famiglia Cristiana monta la storia ad arte contro Salvini: famiglia migranti sbattuta fuori. Ma era tutta una bufala.

Famiglia Cristiana ci riprova e sferra l’ultimo attacco contro il decreto sicurezza voluto da Matteo Salvini. Questa volta non ha limiti. Tanto è che accade l’impensabile.

Secondo il settimanale cattolico, il provvedimento avrebbe colpito una famiglia originaria del Ghana con tanto di bambini finiti in mezzo a una strada da un giorno all’altro. Una storia terribile, se fosse vera:

“Falso. L’allontanamento dalle strutture riguarda tutti quelli che non hanno più diritto a rimanervi, come è sempre avvenuto anche prima del mio decreto.

Sono impegnato, da ministro e da padre, a difendere i veri profughi e le persone più fragili (a partire dai bambini) e allontanare delinquenti e clandestini”.

Fortunatamente non tutti la pensano come il quotidiano. Anzi proprio il mondo cattolico si è spaccato sulla questione.

Tanti tra sacerdoti e fedeli sin da quella strana copertina di Famiglia Cristiana, dal titolo “Vade retro Salvini”, avevano cominciato a prendere le distanze dal settimanale. Pieno appoggio a Salvini, in molti avevano dichiarato.

Il ministro ora aggiunge: “Mi spiace per l’ennesima menzogna di Famiglia Cristiana e ringrazio tutti quei parroci e quei lettori che mi hanno testimoniato, in passato e in queste ore vicinanza e affetto, preferendo il dialogo,

l’approfondimento e la costruzione ad attacchi e bugie degne di un giornale politico di ultrasinistra, non di un settimanale cattolico. Buon Santo Natale sempre che qualcuno non si offenda…”.

Fonte: Libero

Foto credit: rainews