Follia allo stato puro. Migrante aggredisce due uomini e rompe il naso ad una donna. E non finisce qua.

Pomeriggi di follia. Quando intorno alle 13:00 nei pressi del ponte Coperto, sul Lungoticino, un immigrato si è scagliato contro due uomini seduti su di una panchina.

Il primo è stato colpito con un pugno mentre l’altro, come racconta Il Giornale di Pavia, con un ramo staccato pochi istanti prima da un albero.

Quindi, ha usato lo stesso ramo per danneggiare alcune automobili in sosta. E poi, in preda a un raptus di follia, si è accanito contro una donna che passava di lì in bicicletta.

Dopo averla obbligata a fermarsi, le ha tirato un pugno in faccia provocandole la frattura del setto nasale.

A quel punto sono intervenuti gli agenti della squadra mobile, avvertiti poco prima da alcuni passanti che avevano assistito alla scena.

L’immigrato ha tentato di fuggire all’arresto, ma è stato bloccato grazie all’avvento di una pattuglia di carabinieri accorsi sul posto.

L’uomo, portato in Questura, è stato denunciato con le accuse di lesioni aggravate plurime, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Mai possibile che gli italiani devono temere sempre per la loro incolumità? Ora basta! I buonisti cosa diranno?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: farodiroma