Rissa tra migranti: succede di tutto. Inaccettabile. Perfino gli spari. I residenti non si sentono al sicuro e hanno paura.

Paura nella notte in provincia di Treviso, a Frescada: due bande di stranieri si sono affrontate scatenando il panico fra i residenti.

Stando a quanto riferito dalla stampa locale, il violento scontro è avvenuto intorno alle 2 di questa mattina, in prossimità della pizzeria “Ice & Co.” in via Terragliol.

I testimoni raccontano di almeno sei giovani extracomunitari impegnati nella rissa. Urla, grida e minacce accompagnate da suoni molesti e dai rumori provocati dallo scontro hanno improvvisamente interrotto la quiete notturna. In breve si è originato un autentico putiferio.

C’è stato anche chi, interrogato successivamente dalle forze dell’ordine, ha giurato di avere udito l’inconfondibe clamore di alcuni spari in mezzo al bailamme provocato dagli stranieri.

I residenti hanno prontamente chiamato le forze dell’ordine che si sono precipitate sul posto. All’arrivo della pattuglia di carabinieri, i responsabili erano tutti spariti, e dati alla fuga.

Ma in strada erano ben visibili le tracce, ovvero danni alle vetture parcheggiate nella zona e parabrezza dei tre albanesi distrutti dopo essere stati presi a mazzate.

I tre proprietari dell’Est Europa sono stati rintracciati dai militari, ma si sono mostrati restii a collaborare con le indagini.

Al momento non si conosce ancora con certezza l’identità di nessuno dei partecipanti alla rissa. Ma gli agenti di polizia stanno continuando a lavorare ininterrottamente per la buona e repentina risoluzione.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: riviera24