Salvini esulta di gioia: “Finalmente con l’Aquarius ferma avremo meno partenze e meno morti.”

Aquarius senza bandiera. Nessuno vuole prendersene la responsabilità. La Ong sarà costretta a starsene ferma.

Sono stati i Medici Senza Frontiere a darne la notizia. Purtroppo per loro, la nave che si è data tanto da fare per gli sbarchi a favore dei salvataggi in mare ora sarà ferma in porto.

Leggiamo Il Giornale:

Una scelta dolorosa, ma purtroppo obbligata, che lascerà nel Mediterraneo più morti evitabili, senza alcun testimone. In un crescente clima di criminalizzazione dei migranti e di chi li aiuta, si perde di vista il principio stesso di umanità”, ha fatto sapere la Ong.

E adesso, dopo l’annuncio di Msf, arriva la presa di posizione anche del ministro degli Interni, Matteo Salvini. Il titolare del Viminale è stato impegnato sul fronte dello stop alle ong nel Mediterraneo sin da quando è arrivato alla guida del Ministero e ora commenta così la fine delle operazioni di Aquarius: “Meno partenze, meno sbarchi, meno morti. Bene così”.

Pian piano si chiude il raggio di azione delle navi Ong dopo mesi di polemiche e di scontri accesi con i governi che si affacciano sul Mediterraneo.

Di certo la notizia arrivata al Viminale non è stata negativa. Anzi. Matteo Salvini sembra aver immediatamente replicato che la cosa non gli è dispiaciuta. Uno perchè gli sbarchi diminuiranno. Due perchè si eviteranno morti innocenti.

Fonte: ilgiornale

Foto: bbc