Colpo di Stato contro Macron: la marcia armata sull’Eliseo. Gli 007 e Macron tremano di brutto.

In Francia, contro Emmanuel Macron, continuano le proteste.

Le ultime indiscrezioni che filtrano dall’Eliseo, però, sono davvero terrificanti per il presidente francese.

Pare che ci sia un clima di mobilitazione per il fine settimana. Da parte dei gilet gialli si temono ulteriori cariche e disordini, con un valore ancora più significativo.

Stando a quanto scritto dal quotidiano Le Figaro, gli agenti segreti parlano esplicitamente di un “tentativo di colpo di Stato” e la Sicurezza interna sta già provvedendo a mettere in allerta la presidenza della Repubblica:

“Ci sono molti gilet gialli che dicono di voler marciare sull’Eliseo, altri che minacciano di morte coloro che vogliono trattare con il governo. Ma la Repubblica è salda, le istituzioni sono forti” ha detto il premier Edouard Philippe.

E una fonte interna al sindacato di polizia ha rivelato:

“Gli estremisti che non sono riusciti ad imporre i loro leader alle scorse presidenziali cercano la rivincita. Vogliono far saltare il sistema”.

Cosa si teme in termini concreti e pratici?

Che i manifestanti tirino fuori le armi e che mettano a ferro e fuoco la città, sovvertendo l’ordine repubblicano.

Fonte: Libero