Sesso nei bagni della Camera: spunta anche il video shock. Ecco chi ne è coinvolto.

Scandalo a Montecitorio.

Due politici sono stati travolti da una passione incontenibile, al punto da esprimerla nei bagni della Camera dei deputati.

I due protagonisti sono un deputato della Lega e una collega del M5s. Tutti li conoscono ma nessuno vuole parlarne esplicitamente.

Intanto, però, sono uscite delle indiscrezioni piuttosto curiose. Stando a quanto rivela Il Tempo, il capogruppo del M5s Francesco D’Uva avrebbe “inviato un sms ai suoi dai toni imperiosi, vietando a chiunque di parlare con i giornalisti della vicenda”.

Al quotidiano diretto da Bechis un giovane deputato leghista ha confessato: “Sono venuti in tanti a chiedermi: sei tu? E qualche problema questi sospetti me lo stanno creando. Ho una fidanzata nel collegio dove sono stato eletto. Poi non nego che da quando sono qui qualche occasione è capitata e può essere che non mi sia tirato indietro. Però un po’ di sale in zucca ce l’ho: mica qui dentro è capitato, fuori.

Ho un posto dove dormo non lontano da qui, e in ogni caso uno anche non l’avesse ha a disposizione decine di alberghi o bed and breakfast entro poche decine o centinaia di metri da Montecitorio…”.

Si dice anche che chi li ha colti in flagrante “avrebbe girato un filmato con un telefonino nascosto dentro la toilette: i due non l’avevano notato…”.

Del collega protagonista si dice che sia da giorni “nervoso ed intrattabile. Non si ferma alle riunioni, parla sempre freneticamente al telefonino con qualcuno, e preferisce stare solo come prima non accadeva”.

Hai qualche sospetto?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero