A Milano una mostra un po’ h** per bambini. Si scatena la bufera. Ecco di cosa si tratta.

Una mostra che sta scatenando polemiche su polemiche. Soprattutto se si tratta di bambini. Non tutti contenti.

I cartoni animati, i più conosciuti per bambini, si trasformano in fumetti p***o. La questione ha scatenato il disaccordo di genitori e alcuni politici.

Leggiamo i dettagli su Il Giornale:

Eloquente il titolo della mostra: «Porno per bambini», accompagnato nella locandina dal disegno di un cuore infranto da un pene. I disegni avranno velleità artistiche, lo si evince dall’immagine che rimanda al «Primo viaggio sulla Luna», uno dei primi capolavori del cinema muto, ma al posto della navicella spaziale che si schianta sull’occhio del satellite, è disegnato un immancabile membro maschile.

L’«evento» si spera destinato a normalissimi adulti. Il dubbio sulla sua opportunità però resta: «Al di là dei destinatari – chiede il consigliere comunale Matteo Forte – la vera questione che emerge è: chi parteciperà? Chi può essere interessato? Che interesse incontrerà?».

Forte presenterà un’interrogazione, anche perché – questo il punto – la Santeria è un’area comunale, sebbene in concessione: lo spazio – si legge nel sito – «si inserisce nel piano di rilancio delle aree di interesse culturale e sociale voluto dal Comune».

A scatenarsi con commenti crudi, come “fate schifo”, è anche l’assessore alla scuola di Zona ), Deborah Giovanati. La sua furia sui social e in amministrazione.

Permettere che venga allestito questo in pubblico non ha giustificazione. Le parole di genitori che incalzano la mano perchè venga tutto annullato.

Fonte: ilgiornale

Foto: darlinmagazine