Il 60% dei migranti ha la pensione senza aver mai lavorato: la scoperta fa incaz*are gli italiani. Bomba.

Gli immigrati e le pensioni degli italiani sono sempre stati messi in relazione. C’è chi sostiene che la loro presenza sia fondamentale per le pensioni e chi, invece, lo nega con tutte le forze.

Chiacchiere a parte, però, questa volta sono i dati dell’Osservatorio sui cittadini extracomunitari a fornirci indicazioni più chiare ed oggettive.

Nello specifico, si tratta di un ufficio compreso all’interno dell’Inps che analizza l’impatto degli immigrati sul nostro sistema pensionistico.

Per il momento, contrariamente a quanto sostenuto da Boeri o Boldrini, sono gli italiani a pagare tante pensioni agli stranieri.

Al sistema assicurativo pubblico sono registrati ben 2.259.000 immigrati su un totale di circa 6 milioni di extracomunitari residenti in Italia. Sei su dieci ricevono già l’assegno senza avere il sussidio coperto da contributi versati.

Quindi le loro pensioni le pagano gli italiani con le tasse.

Dei 96.743 che nel 2017 hanno ricdvuto l’assegno dall’Inps, 60mila hanno incassato una pensione assistenziale, ovvero non coperta da contributi versati in precedenza. Per lo più si tratta di “ricongiunti con gli immigrati, in altri di stranieri giunti in Italia ma che non hanno maturato nonostante l’età un numero di contributi necessari per ricevere una pensione”.

Ai 60mila vanno aggiunti altri 10mila che incassano quelli di carattere indennitario.

Cosa ne pensi?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale