“Salvini è solo sessista” l’invettiva della Boldrini continua. Salvini prenderà provvedimenti? Per molti dovrebbe farlo.

“Voglio esprimere la mia più sentita solidarietà alla collega Matilde Siracusano che continua a fare il suo lavoro a testa alta”.

Laura Boldrini ha preso la parola in Aula alla Camera dei deputati, in difesa della deputata di Forza Italia attaccata e insultata dai commentatori del blog del Movimento 5 stelle.

In realtà anche l’onorevole Fico ha espresso la propria solidarietà nei confronti dell’onorevole azzurra “per gli insulti indegni che ha ricevuto e a tutte le altre colleghe per le offese, i commenti sgradevoli, le insinuazioni di cui sono continuamente oggetto”.

L’ex presidente della Camera, però, ha approfittato dell’occasione per attaccare il ministro degli Interni, tirando fuori frasi che lui pronunciò nel 2016 quando mostrò la sua bambola gonfiabile e disse: “Ecco la sosia della Boldrini”.

Così Boldrini ha tuonato: “La pratica del sessisimo è molto frequente in quest’Aula. È presente anche nei banchi del governo dove il ministro Salvini mi paragonò a una bambola gonfiabile”.

E nonostante il tentativo di frenarla da parte della Carfagna, l’invettiva è andata avanti:
“E allora, signora presidente, come la chiama lei questa pratica di paragonare una donna a una bambola gonfiabile?”

E ha urlato: “La trova accettabile? Questo è l’esempio che dà il ministro dell’Interno. E pochi giorni fa ha esposto alla pubblica gogna tre ragazzine minorenni. Una vergogna, una vergogna”.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: ilmattino