Lega attacca Onu: ” Global Compact strumento non adatto all’Italia perchè favorisce gli immigrati.”

Giorni di tensioni e polemiche. Dopo la proposta della sottoscrizione del Global Compact, il paese è in polemica.

La Lega non intende farla passare liscia all’Onu. Con l’aiuto di Fratelli d’Italia i due partiti hanno messo già uno stop alle assurde idee possibiliste di Moavero.

Leggiamo gli Occhi della Guerra:

Come ci ha spiegato il Sottosegretario agli Affari Esteri, Guglielmo Picchi, “nella risoluzione sono elencati i punti critici del Global Compact e si impegna il governo a non aderirvi. Credo che sia imprescindibile che il Parlamento si esprima su una materia così delicata e dare indicazioni precise al governo su come comportarsi”.

Una scelta precisa che è motivata dal fatto che “il Global Compact considera i flussi migratori come un fenomeno unitario, non differenziabile caso per caso, ma proclamato sempre e comunque positivo per tutti. 

Non distingue seriamente tra rifugiati politici e immigrati clandestini, richiedendo per tutti un elevato standard di servizi che il Paese d’accoglienza deve impegnarsi a offrire”.

Standard che l’Italia non è pronta a sostenere. O forse sarebbe più corretto dire, che non vuole assolutamente sostenere.

Un accordo proposto dall’Onu piuttosto pericoloso da sostenere. Ad oggi l’Italia non è la sola a volersene uscire, già Trump per conto suo a rifiutato tempo fa l’accordo.

Come finirà?

Fonte: occhidellaguerra

Foto: occhidellaguerra