Salvini ora dice basta. Il suo siluro su Bruxelles: “ci avete rotto. Fosse l’ultima cosa che faccio”. Ecco cosa farà.

Matteo Salvini va all’attacco. E proprio sull’Europa questa volta non fa sconti. Nero su bianco ecco cosa decide di fare.

In un comizio a Nuoro ha dichiarato: “Gliela mandiamo noi la letterina all’Europa, dicendo che ci ha rotto le scatole con le manovre che in questi vent’anni hanno distrutto la nostra agricoltura, la nostra industria…

Sapete che dicono che non posso toccare la legge Fornero? Beh, fosse l’ultima cosa che faccio, quella legge ingiusta e infame la smonto…”.

Insomma toni duri che di fatto per il momento spegono le ipotesi di una trattativa tra il governo e la Commissione Ue. Solo in mattinata, sempre Salvini aveva risposto a Moscovici in modo chiaro:

“Il popolo italiano non è un popolo di mercanti di tappeti o di accattoni. Moscovici continua ad insultare l’Italia, ma il suo stipendio è pagato anche dagli italiani. Ora basta, la pazienza è finita”.

Insomma il braccio di ferro tra Roma e Bruxelles prosegue e i toni si fanno sempre più aspri. Il dialogo si fa sempre più aspro. Il finale di questa storia è ancora tutto da scrivere…

Voi, cari lettori? Favorevoli?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: youtube