Confessione Fedeli: Governo Renzi favorì gli sbarchi in Italia per i conti pubblici.

Questa sì che è una grande Notizia. E’ stata la Fedeli, dopo la Bonino, a fare il nome di Renzi sulla questione sbarchi.

Non c’erano molti dubbi sulla questione, ma la conferma che arriva dalle alleate dell’ex-premier fa gola a parecchi.

I dettagli da Il Giornale:

Lo abbiamo chiesto noi, l’accordo l’abbiamo fatto noi, violando di fatto Dublino”. E ancora: “Renzi ha barattato i soccorsi in cambio della flessibilità sui conti”. Così Emma Bonino diceva più di un anno fa – in un’intervista a Il Fatto Quotidiano – confermano lo scellerato accordo dell’allora governo con l’Unione Europea. Accordo che Matteo Renzi ha sempre negato, attaccando nei mesi scorsi Luigi Di Maio e Toninelli che gli rinfacciarono l’intesa.

Già, perché su Facebook l’ex premier scrisse: “Due ministri del governo italiano, Luigi Di Maio e Danilo Toninelli, continuano a mentire anche oggi a proposito di flessibilità europea e immigrazione. Quei due o sono bugiardi o sono ignoranti, nel senso che ignorano i fatti”.

Per l’ex segretario del Partito Democratico la flessibilità sui conti italiani era parte integrande dell’accordo politico per eleggere Jean Claude Junker come presidente del Parlamento Europeo: “Non c’ entra nulla con le politiche migratorie. Nulla. Era un accordo politico di risposta all’ austerità del Fiscal compact”.

Eppure ora Renzi ha un partito tutto suo. Attendiamo con ansia le prossime elezioni pe conoscerne il seguito.

Fonte: ilgiornale

Foto: tgnews24