Ultima porcata di Macron-Merkel all’Italia: “non rispetta patto di stabilità, allora non avrà”. Dove si sono spinti?

Ora Merkel e Macron si alleano per ricattare il nostro paese. L’Italia non rispetta il patto di stabilità e le regole europee sui conti pubblici? Allora non avrà diritto ai fondi dell’Unione europea.

Come rivelano il Financial Times e Repubblica, che ha avuto accesso alle bozze, la proposta del presidente francese e della Cancelliera tedesca prevede che il bilancio – finanziato con i contributi dei singoli Paesi e con una “tassa sulle transazioni finanziarie” – punti “a stimolare la crescita attraverso investimenti, ricerca e sviluppo, innovazione e capitale umano cofinanziando la spesa pubblica”.

Ma, soprattutto, il documento prevede che siano i ministri delle Finanze dell’Eurozona, anzicchè la Commissione europea, a progettare i programmi di investimento in settori come la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione.

E che vengano esclusi dall’accesso ai fondi Ue i Paesi che non perseguono “politiche che sono in sintonia con gli obblighi”. In altre parole: o l’Italia rispettano le regole europee o può dire addio ai contributi finanziari.

Le cifre del budget devono essere ancora stabilite. Il minisitro francese Bruno Le Maire in passato ha indicato la cifra di 20-25 miliardi di euro come “un buon punto di partenza”.

Ci vogliono far fuori? Ma ricordiamo ai nostri “amici” in Europa che non sarà così semplice. In Italia non si abbassa più la trsta.

Siete d’accordo?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: investireoggi