Ecco tutti i segreti di Saviano: autore da 13 milioni. Guadagni, contratti e scorta. I dettagli.

Roberto Saviano, oltre alla causa del suo libro Gomorra, è noto per anche per le sue battaglie per l’accoglienza senza limiti e la difesa delle Ong.

Questa volta, però, non è lui a mettere sotto processo qualcuno. Anzi, sotto i raggi x ci è finito lui.

L’inchiesta è di Giacomo Amadori e Simone Di Meo, i quali partono dagli incassi delle vendite dei suoi libri.

“Nel 2006 – si legge l’anticipo e le prime ingenti vendite di Gomorra, gli fruttarono meno di 50.000 euro”. Poi una crescita. “Nel 2009 il reddito imponibile era già salito a quasi 2 milioni, per stabilizzarsi intorno al milione negli anni successivi. Ma la stagione d’oro è stata il 2017, quando ha addirittura totalizzato un imponibile che si aggirava sui 2,3 milioni”.

In 10 anni, dunque, Saviano avrebbe guadagnato circa 13 milioni di euro.

In più ci sarebbero dei contratti con le case di produzione televisiva. Panorama riporta quello con Cattlya da quasi mezzo milione, con Telecom-La7 da circa 400.000 euro, e con Fascino da 350.000.

Per non contare Rai ed Endemol poi.

Oltre al “famoso” appartamento di New York, lo scrittore in America ha anche altri affari. Come il 100% di una società americana dal valore di un milione di euro.

Della sua vita privata, invece, si sa quasi nulla.

Mentre ciò che più interessa al popolo del web riguarda la scorta. Le domande più frequenti sono: “gli serve?”, oppure “da chi è stato minacciato”?

Mentre il governo dice di voler fare le sue valutazioni sull’argomento tanto caro a Salvini, per Panorama non si sa bene chi lo abbia davvero minacciato.

Come si legge, però, da un’anteprima pubblicata da La Verità: “In un’occasione, a piazza dei Martiri, Saviano si vede additato da due giovani, e pensa che forse vogliano sparargli. In un’ altra, un ristoratore gli chiede di non farsi più vedere nel suo locale. È un ordine dei clan, forse? No, solo la reazione (sopra le righe) di un commerciante che si sente offeso da un libro che, secondo lui, parla male della sua città”.

Per il momento, però, i documenti che dovrebbero dimostrare il pericolo che Saviano corre con i casalesi… non ci sono e nessuno li ha mai visti.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale