Sallusti va di nuovo all’attacco di Salvini. Quel colpaccio sa di … ecco cosa ha detto.

Ogni giorno sempre un po’ più duro contro il governo, Alessandro Sallusti. Non si risparmia, anzi incalza a piccole dosi.

Ricorderete quando nell’editoriale de Il Giornale aveva definito Matteo Salvini e Luigi Di Maio degli “stupidi e ignoranti”.

Bene. Anche questa volta le righe finali dell’editoriale sono per Salvini. O meglio, contro il leghista. Parole micidiali.

Alessandro Sallusti su Il Giornale parla della manifestazione contro i No Tav e scrive: “La gente qualunque in piazza a reclamare libertà è invece una bomba che produce effetti micidiali e non c’ è offesa o sopruso che possa fermarla”.

E poi prosegue così: “Mi chiedo per quanto tempo ancora Salvini possa tenere i piedi in due scarpe.

Quella piazza vuole e cerca un leader che la rappresenti, ma questo leader non può essere allo stesso tempo complice di Di Maio. Da ieri il momento della verità è più vicino”.

Quale sarà il prossimo colpo duro?

Fonte: Libero

Foto credit: kontrokultura