Migrante espulso ci riprova. Torna in Italia e pretende anche … La vicenda shock.

Sembra una storia finta, eppure è accaduto. Nel 2015 un cittadino albanese era stato espulso dal territorio nazionale.

Ma qualche giorno fa la stessa persona è tornata in Italia, avendo la faccia tosta di presentarsi al Commissariato della Polizia di Stato di Gallarate, in Provincia di Varese.

E sapete cosa è arrivato a chiedere? Ha chiesto addirittura il rilascio di un permesso di soggiorno.

Lo straniero voleva un permesso di soggiorno per cure mediche a seguito della nascita della figlia: per questo si era rivolto all’Ufficio immigrazione.

Ma agli agenti non è sfuggito che sull’utente che avevano appena foto segnalato e che avevano sottoposto ai controlli di rito pendeva un provvedimento di espulsione del Prefetto di Milano, eseguito nel giugno di tre anni e mezzo fa, che vietava allo stesso il reingresso nel territorio nazionale senza la speciale autorizzazione del Ministro dell’Interno o quella al ricongiungimento familiare.

Gli uomini dell’Ufficio Polizia amministrativa, sociale e dell’immigrazione hanno quindi tratto in arresto lo straniero irregolare che, d’intesa con il PM di turno, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza.

Successivamente l’albanese è stato processato con rito direttissimo presso il Tribunale di Busto Arsizio che ha convalidato l’arresto. Fortunatamente!

Fonte: Il Giornale

Foto credit: radiosienatv