Monti la spara grossa contro il governo e gli italiani: “Sono evasori pettinati dal….” E poi la bufera lo assale.

Mario Monti ancora come giustiziere si presenta nelle trasmissioni televisive. Non basta il suo fallimento?

Sembra che l’unica preoccupazione siano i risparmi degli italiani. Dei risparmi che ora contano, ma che nei governi precedenti non sembravano contare troppo. Anzi, le tasse hanno devastato i risparmiatori.

Leggiamo Il Giornale:

 “L’Italia rischia di ritornare in recessione e rischia che scompaiano i risparmi degli italiani. Le parole vagamente violente del governo hanno portato lo spread a 300 punti, contro i 119 della Spagna e i 30 della Francia. Quando i tassi salgono sul mercato, il valore delle obbligazioni cala e le banche, che hanno tanti titoli in pancia, soffrono”, afferma Monti.

A questo punto si lancia in una vera e propria profezia che riguarda molto da vicino le tasche degli italiani: “Sui conti correnti si può invece stare tranquilli, ma se lo stato facesse fatica a reperire soldi sul mercato, il governo potrebbe far ricorso ai risparmi degli italiani”.

Ma il livore di Monti sul governo non si ferma qui. L’ex premier di fatto parla anche della Lega e dello slogan che più di ogni altro accompagna le sue campagne elettorali: “Prima gli italiani”. Su questo l’ex premier ha qualche perplessità: “È uno slogan che fa la eco a Trump.

Nel mirino sempre la Lega. Come se fino ad ora l’Ue avesse minimamente risposto alle richieste dell’Italia.

Ma caro ex premier Monti, lei cosa ha fatto per gli italiani quando aveva la possibilità di aiutare il nostro Paese?

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale